Cronaca di una straordinaria giornata scolastica
Cronaca di una straordinaria giornata scolastica PDF Stampa Email
 

Questa mattina a scuola c’è un silenzio pieno di eccitazione, quello che i ragazzi sanno tenere quando si preparano a vivere un’esperienza singolare e interessante:

non capita tutti i giorni infatti di incontrare un concittadino eletto per tante legislature al Parlamento Italiano e che è stato anche Presidente della Camera dei Deputati.

Alle ore 10,30 Pietro arriva ed è accolto da un lungo applauso. Si sofferma con interesse a guardare tante fotografie tratte da vecchi album di famiglia che lo ritraggono a Lenola in luoghi a lui molto cari e un enorme disegno che rappresenta una scena di vita contadina realizzato dagli alunni dai nove ai tredici anni sotto la guida della professoressa Alma Aceto.

Dopo un breve presentazione, chiede di rispondere direttamente alle domande dei ragazzi. Pietro soddisfa le loro richieste con la semplicità di un esperto pedagogo.

Ed ecco susseguirsi davanti ai presenti, che ascoltano in religioso silenzio, le sequenze della sua vita; l’infanzia nell’antica casa costruita dal nonno garibaldino, la giovinezza al Liceo “V. Pollione” di Formia e all’università “La Sapienza” di Roma, l’impegno politico, l’incontro d’amore con Laura, la nascita dei cinque figli.

All’ultima domanda di Giusy:

-          Quando tu eri bambino come festeggiavi il compleanno?

Pietro risponde:

-          Con qualche tavoletta di cioccolata.

Il dirigente dell’Istituto Comprensivo “L. da Vinci” professor Carmelo Palella dice:

-          Noi oggi lo festeggiamo così.

E sulle note di “Tanti auguri a te” tutti cantano, mentre alcuni alunni spingono un carrello con una meravigliosa torta preparata dalla professoressa Amelia Salerno.

Pietro sorridendo spegne le candeline, taglia la torta e, divertito, assicura che di tutti gli incontri organizzati per il suo novantesimo compleanno questo è il più bello.

L’atmosfera festosa dell’aula lascia trasparire la soddisfazione degli alunni-docenti per la prova dell’Esaminato-Onorevole.

A conferma di questo, nel pomeriggio durante il Consiglio Comunale Straordinario, il Dirigente scolastico consegna a Pietro l’attestato del superamento dell’esame con il massimo dei voti.

Pietro sorridendo afferma:

-          Lo mostrerò con orgoglio ai miei nipoti. Voglio far vedere loro che a novant’anni riesco ancora a superare un esame.

Grazie, Pietro, di averci regalato una giornata scolastica indimenticabile.



 
Copyright © 2017 www.pietroingrao.it. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.