Tra Lenola e Grotte
Tra Lenola e Grotte PDF Stampa Email
Ho conosciuto Pietro nel 2000, ero Consigliere Comunale e gli proposi di ristampare il libro “La bandiera degli italiani” scritto nel 1876 da suo nonno, Francesco Ingrao.
Da questo idea nacque un progetto più ampio, che coinvolse altre persone, che comprendeva una ricerca storica e un gemellaggio tra Lenola e Grotte, il paese in Sicilia in cui era nato Francesco Ingrao.
Ci incontrammo tante volte, c’erano spesso degli intellettuali, con cui lui interloquiva per confrontarsi su come sviluppare questo progetto. Il ricordo che ho di Pietro in questi incontri è certamente di un uomo mite ma con una notevole forza, che faceva leva sulla sua grande cultura. La lucidità del suo pensiero e la precisione con cui usava le parole mi impressionava. A volte si arrabbiava, ma non perdeva mai il senso del limite delle cose e tante volte quando il discorso era troppo serio, aveva delle simpatiche uscite ironiche e non potevi non ridere. Sapeva soprattutto ridere di se stesso.
Facemmo presentazioni del libro in molte città. Io sono stato a Roma, Firenze, Fano e Grotte. In tutte queste occasioni aveva sempre una parola di affetto per Lenola che nel suo modo di raccontare diventava quasi un luogo mitico.
Ovunque l’affetto ed il rispetto della gente per Pietro era evidente.
Particolarmente a Grotte, in Sicilia, il paese dove era nato suo nonno Francesco. Si perché in tutte le altre città chi veniva ad ascoltarlo era gente di sinistra, erano compagni che condividevano le sue idee o che comunque erano affascinati dalla sua storia. Amavano Pietro Ingrao, il politico.
A Grotte fu diverso. Gli amministratori erano di centro destra ma avevano una “venerazione” nei suoi confronti che era identica a quella dei politici locali di sinistra. Erano felici di averlo lì, tutti. Rispettavano l’uomo. Per la coerenza delle sue idee e per la sua onesta intellettuale. Ma soprattutto erano orgogliosi che il loro Paese avesse un legame familiare con Pietro. Fu una manifestazione bellissima. In piazza c’era tutto il Paese. Sono sicuro che quella sera Pietro ha sentito che gli volevano bene tutti. A Grotte.
    Giancarlo Di Fonzo
 
Copyright © 2017 www.pietroingrao.it. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.